Spumante di Sambuco per principianti

Sambuco

Verso la fine di maggio, inizio di giugno, in campagna fiorisce il sambuco, pianta profumata ed assai conosciuta. I suoi fiori, bianchissimi, profumano l’aria al mattino ed al tramonto e non tutti sanno che è possibile ricavare un delizioso spumante dalle sue infiorescenze.
Possiamo raccoglierne in abbondanza a patto di conservare bene i fiori e di verificare che sulla pianta non ci siano afidi o altri insettini.Ingredienti

acqua minerale naturale non gasata (va bene anche quella del rubinetto) – 4 litri
zucchero 600 grammi
limone – il succo di un frutto e un altro affettato finemente
fiori di sambuco 10 (ma io ne uso di più)
 Procedimento 
Se utilizzate l’acqua del rubinetto è meglio farla bollire per far evaporare il cloro residuo. Altrimenti potete usare l’acqua comprata al supermercato e in bottiglia di plastica (utili anche per il primo imbottigliamento)
Quando l’acqua è a temperatura ambiente versatela in una pentola molto capiente o in  un fermentatore di plastica o in un qualsiasi recipiente pulito. Inutile dire che il vetro e il metallo sono igienicamente meglio e non rilasciano odori/sapori.
Aggiungete lo zucchero e fate sciogliere per bene.
Poi mettete nell’acqua così ottenuta i fiori di sambuco avendo cura di usare solo le infiorescenze (senza cioè i gambi verdi)
Aggiungete anche il succo del limone e il limone tagliato a fette. Qualcuno vi dirà di aggiungere anche dell’aceto di mele (circa due cucchiai) ma la ricetta funziona anche da sola.
Lasciate il contenitore al caldo ma coperto con un panno pulito (va bene un panno da cucina) e aspettate una settimana controllando di quando in quando per verificare che: i fiori non facciano la muffa, idem per i limoni. Se succede niente paura, rimuovete le zone colpite dalla muffa.
In due o tre giorni la vostra cucina sarà immersa nel profumo di Sambuco.
Dopo circa 7 giorni filtrate con un colino e poi con un panno e imbottigliate.
Potete scegliere di usare le bottiglie di plastica che contenevano l’acqua (poco estetiche ma efficaci e resistenti) oppure le bottiglie di vetro con tappo ermetico del tipo usato per fare l’acqua minerale in casa.
Attenzione al gas che si forma all’interno. Per almeno due o tre giorni ricordatevi di sgasare almeno una volta al giorno per evitare che la bottiglia esploda.
Al termine dei sette giorni imbottigliate in vetro con tappi a pressione e gabbietta metallica del tipo usato per lo spumante.
Le bottiglie vanno conservate al buio, meglio in cantina a temperatura costante e possono essere aperte dopo 28-30 giorni.
Secondo i bene informati lo spumante di Sambuco può essere conservato per 6 mesi ma difficilmente ve ne rimarrà in casa per l’inverno. Troppo buono.
Spumante-Sambuco-bottiglie