Web Tv – Tornano i TeleTopi


Ritornano i Teletopi, gli oscar delle web tv italiane. Per il quinto anno il network Altratv.tv rilancia la sfida con il contest nazionale che premia le migliori web tv italiane. La rassegna, che riprende nel nome il noto strumento di navigazione mouse, pone i riflettori online, dove si moltiplicano da anni le esperienze di videopartecipazione “dal basso”. Così con i Teletopi entrano in competizione le web tv create da cittadini, associazioni, network di giornalisti digitali.
Da sabato 1^ ottobre e fino al 15 novembre sarà possibile iscriversi al contest. La premiazione avverrà giovedì 1^ dicembre 2011 all´Università di Bologna. Quest´anno la giuria – composta da dieci giornalisti, esperti di nuovi media e critici del mondo della carta stampata, tv e web – si arricchisce di firme prestigiose: Riccardo Bonacina (Vita), Alessandra Comazzi (La Stampa), Luca De Biase (Nòva24-Sole24Ore), Piero Gaffuri (Rai Nuovi Media), Carlo Infante (l´Unità), Mirella Poggialini (Avvenire), Marco Pratellesi (Conde Nast), Mariano Sabatini (Metro), Antonio Sofi (Rai3), Francesco Specchia (Libero).
La giuria è presieduta per il secondo anno consecutivo da Carmen Lasorella, attualmente a capo di San Marino RTV.
Le micro web tv partecipanti sono suddivise in otto categorie: informativa, di denuncia, promozione territoriale, amarcord, giovani, community, universitarie. Inoltre da quest´anno il contest si apre anche alle web tv della Pubblica Amministrazione che hanno, all´interno dei web-palinsesti, format dedicati al confronto tra cittadinanza e istituzioni. Due le menzioni speciali: miglior format e miglior modello di business.
Il contest ha avuto negli anni come presidenti di giuria i massimi esperti della tv e della Rete: Carlo Freccero (2007), Silvia Tortora (2008), Irene Pivetti (2009) e Carmen Lasorella (2010). Tutta la gallery con i vincitori è su www.teletopi.tv
Altratv.tv è l´osservatorio italiano sulle micro web tv e i micromedia iperlocali. Nato nel 2004 a Bologna, monitora oltre 500 canali. Ispiratore dell´iniziativa è Carlo Freccero, già Presidente onorario della Federazione FEMI.